#Syria #Aleppo #AleppoLibera #ONU #CIA #AgentiSegretiStranieri #terroristi –

1

Secondo quanto ha riferito Al Masdar-News, Al-Ja’afari ha spiegato il motivo per il quale alcuni paesi  membri del Consiglio di sicurezza dell’ONU stavano spingendo così duramente per far passare questa risoluzione che prevede l’accesso del gruppo di monitoraggio delle Nazioni Unite alla più grande città siriana.

Al-Ja’afari ha riferito che il governo siriano è in possesso di informazioni sui funzionari dei servizi segreti militari stranieri che sono ancora all’interno della restante tasca in mano ai “ribelli” nella parte orientale di Aleppo. E lo scopo principale della risoluzione, secondo quanto sostengono le autorità siriane, è quello di permettere a questi agenti stranieri e consulenti un passaggio sicuro fuori dalla zona assediata, insieme ai “ribelli” che addestravano.

 

Questo è l’elenco completo degli agenti segreti e della loro nazionalità presenti ad Aleppo Est citati da Al-Ja’afari:

  • Murtaz Oglacan Oglu, Turchia;
  • David Scott Winner, USA;
  • David Schlomo Aram, Israele;
  • Muhammad Sheikh Al-Islam Al-Tamimi, Qatar;
  • Muhammad Ahmad Al-Sabyan, Abd Al-Monaem Fahd Al-Hrej, Ahmad bin Nawfal Al-Drej, Muhammad Hassan Al-Subay’i, Qassem Saad Al-Shummari, Ayman Qassem Al-Tha’libi – Arabia Saudita;
  • Amajd Qassem At-Tyrawi, Giordania;
  • Muhammad Al-Sharifi Al-Idrissi, Marocco.

 

Fonte: Al Masdar-News

 

20/12/2016 – lantidiplomatico

Annunci