#Syria #Siria #USA #Russia #accordi #sospesi

1

“Attualmente, gli accordi tra Russia e Stati Uniti sono in un limbo a causa della mancanza di chiarezza della posizione di Washington sulla opposizione siriana e per un gruppo di oppositori che rifiutano tali accordi o evitare la loro attuazione”, ha dichiarato, oggi, il ministro degli esteri russo, Sergey Lavrov.

Nelle dichiarazioni rese nel corso di una conferenza stampa dopo l’incontro a Mosca, con la sua controparte cambogiana, Prak Sokhon, Lavrov ha aggiunto che l’attuazione degli accordi richiede l’eliminazione totale delle ambiguità provenienti dagli Stati Uniti.

In questo contesto, il capo della diplomazia russa ha descritto come “incoerente” l’ultimo comunicato degli Stati Uniti e le misure adottate da questo paese per quanto riguarda la situazione in Siria, chiedendo al governo degli Stati Uniti di “abbandonare la manipolazione”.

Allo stesso modo, Lavrov ha espresso la preoccupazione di Mosca per la situazione nel paese arabo e gli sforzi compiuti dai partecipanti nel processo di pace, sia all’interno che all’esterno della Siria, ad agire in contrasto con le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Fonte: Hispantv
3 ottobre 2016 – lantidiplomatico.it
Advertisements