#Ahmed #camion #GLS #megafono #omicidio #Piacenza #Procura #USB #versione

1

Chiedo scusa per le immagini di questo video che vi avviso sono molto forti ma abbiamo deciso collettivamente di pubblicare perchè servono a dimostrare che, al contrario di ciò che dice la magistratura, si era lì a manifestare. Abdel era con noi a manifestare con il megafono al picchetto.

Riccardo Germani

 

Per vedere il video sulla morte di cliccare sul link qui sotto:

https://www.facebook.com/riccardo.germani.75/videos/10209164985713355/

(Nota delle Admin: il video linkato qui sopra è stato rimosso da FB!!!!!)

 

oppure direttamente sul video:

***

Qui invece si può vedere in azione – in occasione di un blocco avvenuto tempo fa nello snodo milanese di Gls – lo stesso dirigente che a Piacenza gridava “all’autista se qualcuno va davanti al camion schiaccialo come un ferro da stiro. Poi ci penso io”.

Come si può sentire da quest’altro video, il personaggio non usa mezzi termini, di solito. E’ lo “stile Gls”, un esempio di rispetto dei dipendenti.

 

C’è poi un video registrato dalle telecamere interne della Gls, pubblicato su Il Fatto Quotidiano, che fa vedere il tir che si ferma sull’uscita. Secondo l’avvocato difensore di Antonio Romano, il presidente della Gls che avete potuto sentire inveire come suo solito nel video relativo a Milano, queste immagini “scagionano il mio cliente”.

In realtà, come potete vedere voi tutti, non si vede assolutamente il momento dell’uccisione di Ahmed. Il camion a un certo punto, dopo esseresi fermato a lungo, riparte bruscamente e si inchioda dopo pochi metri. L’omicidio è stato consumato. Impallati dal lungo camion si vedono solo in quel momento numerosi manifestanti, con bandiere, cartelli e striscioni, correre dietro il grosso veicolo.

Se ne deve necessariamente dedurre che:

– il blocco era in atto, tant’è vero che il tir è stato costretto a star fermo per diverso tempo;

– un secondo camion era già fermo prima che arrivasse quello omicida; perché davanti c’erano dei manifestanti;

– l’accelerazione è stata decisa e brusca, come per una forzatura;

– non  è presente alcun audio, quindi è impossibile scagionare “il presidente” che urlava al camionista di andare avanti, di “asfaltarli come un ferro da stiro”.

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2016/09/16/piacenza-il-video-esclusivo-dellinvestimento-delloperaio-avvocato-dimostra-che-non-vi-fu-istigazione-e-un-incidente/560569/

1

1

 

Di Riccardo Germani – Contropiano

 

16 settembre 2016

Fonte: contropiano.org

Annunci