#Rohingya #Myanmar #Rakhine #CampoProfughi #BayeunCamp #Indonesia #UNHCR #OIM #ONU #KofiAnnan

1

Dei 409 profughi Rohingya arrivati sulle coste di East Aceh nella provincia di Aceh, in Indonesia, lo scorso anno, solo 99 rimangono nel campo profughi di Bayeun.

Secondo quanto riportato dal sito Kompas, non è chiaro dove siano andati coloro che hanno lasciato il campo. Dopo aver visitato il campo, a circa 420 chilometri a sud est di Banda Aceh, il consigliere legislativo Iskandar Usman Al-Farlaky ha detto che molti rifugiati avevano ingannato le guardie del campo e erano fuggiti, mentre altri se ne andarono di notte e avevano attraversato un fiume vicino, andando forse in Malesia. Il politico indonesiano si è detto preoccupato che i migranti finissero vittime della tratta di esseri umani. Iskandar ha esortato l’Unhcr e l’Oim a trovare un Paese sicuro che possa ospitare i Rohingya, un popolo di musulmani originari della regione occidentale del Myanmar, Rakhine. Gli occupanti di Bayeun sono tra le migliaia di Rohingya fuggiti dal Myanmar lo scorso anno; alcuni paesi confinanti con riluttanza accettarono di fornire un rifugio temporaneo per i Rohingya, la maggior parte dei quali sono stati oggetto di discriminazione e violenza nel Rakhine. Il campo di Bayeun è stato visitato anche dall’ex segretario Generale delle Nazioni Unite Kofi Annan come parte del suo viaggio di sei giorni nel Paese per cercare di trovare una soluzione ai problemi della gente Rohingya.

1

Di Tommaso Dal Passo

 

9 settembre 2016

Fonte: agccommunication.eu