#Islam #musulmani #cristiani #chiesa #SantaMessa #PregareInsieme #Francia #Rouen #JacquesHamel #vittoria #islamisti #terroristi #violenza #ISIS

1

Un abbraccio che si eleva a pezzo di storia. Ieri, alla messa delle 19, quando è arrivato il momento del segno della pace, il parroco della chiesa intitolata a San Marcellino, don Salvatore Verde, è sceso dall’altare e ha abbracciato l’imam della moschea del posto, Nasser Hidouri. La guida spirituale dei musulmani, da anni nella provincia di Caserta, ha voluto partecipare alla messa per esprimere la condanna di ogni forma di terrorismo, accogliendo così il messaggio lanciato dagli imam francesi, a seguito del barbaro assassinio di padre Jacques Hamel. Don Salvatore ha voluto che l’imam si sedesse in prima fila, con lui i carabinieri della stazione locale e il referente della Festa dei popoli di Aversa Manfredi Dell’Aversana.
Don Salvatore, con grande spirito di accoglienza, ha dedicato la sua omelia al tema della pace e all’incontro fra le culture e le fedi diverse. La parola, alla fine della funzione religiosa, è passata all’ospite d’eccezione. L’imam ha esordito con «Assalamu Aleicum, che la pace sia con voi». Poi si è rivolto ai terroristi: «Il vostro comportamento è disumano e vi pone al di fuori di qualsiasi vivere civile. Avete fatto un gran male a noi, membri della comunità musulmana. È un qualcosa che non può essere perdonato, non basta la testimonianza di fede per essere musulmano».

 

Di Alessandra Tommasino

 

Caserta, 1 agosto 2016

Fonte: http://www.ilmattino.it/caserta/abbraccio_imam_e_parroco_chiesa_san_marcellino-1887652.html

Annunci