#migranti #profughi #rifugiati #Italia #FriuliVeneziaGiulia #CasermaCavarzerani #razzismo #odio #vergogna

RAZZISMO

“La caserma è bella piena? Perfetto! Ora la si può far saltare in aria!”
“Gas per tutti”
“Facciamo un bel falò”
“Buttateli tutti in mare così si fa un po’ di pulizie”
“Una scarica di proiettili li tranquilizzerebbe a colpo”
“Riaprire i forni”

(I lettori del Messaggero Veneto sui profughi della caserma Cavarzerani)

 
Oggi in Friuli Venezia Giulia si è scritta una brutta pagina dell’informazione, ma una ancora più brutta dal punto di vista della reazione della gente.
La brutta pagina di informazione l’ha fatta il Messaggero Veneto, che ha dato per tutto il pomeriggio notizie fortemente inesatte su una presunta “rivolta” dei profughi ospitati alla caserma Cavarzerani per le condizioni di vita.
Più tardi la Croce Rossa, che si occupa ogni giorno di quei profughi, con un comunicato ufficiale ha smentito tutto e ringraziato la Questura per avere risolto un problema interno di rapporti tra nazionalità diverse.
Ma quello che mi ha impressionato è stata la reazione dei lettori della pagina FB del Messaggero Veneto nei commenti alle due notizie della presunta rivolta. Una reazione fatta di odio, violenza e minacce di morte che ha riguardato il 90% di chi ha commentato.
Potete leggere i post originali qui http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/foto-e-video/2016/07/04/fotogalleria/udine-profughi-in-rivolta-1.13767945#1 e qui http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2016/07/04/news/udine-profughi-in-rivolta-alla-caverzerani-1.13767721?ref=fbfmv
Io durante la giornata – sottraendo un po’ di tempo al lavoro, e Dio solo sa quanto ne ho e mi scusino qui i clienti che mi leggono – ho raccolto tutte le frasi più odiose e rivoltanti, con nomi e cognomi di chi le ha scritte, costruendo il collage che trovate nella foto.
Vi prego solo di una cosa: CONDIVIDETE QUESTO POST. È pubblico. Condividetelo più che potete, perché viviamo in tempi difficili.
Siamo ormai stretti da una parte tra l’odio di un manipolo di terroristi che fanno strage tanto di islamici quanto di occidentali e che hanno creato il fenomeno dei profughi che arrivano nelle nostre città, e dall’altra l’odio, sempre crescente di giorno in giorno, che alligna nei nostri vicini di casa, nelle persone che conosciamo di vista o di persona, un odio di massa per il diverso e il più debole che, se non fermato in tempo, ci riporterà presto a tempi oscuri della storia europea.

Grazie.

 
Di Davide Lorigliola
4 luglio 2016
Fonte: FB

Annunci