Strage di : Nel 2014 l’Italia è stata il 2° fornitore di “shotgun” (tra cui fucili tipo AR-15) agli USA.

Ringraziamo per il tweet Giorgio Beretta – @beretta_g

armi

Nota delle Admin:

Possiamo noi affermare con estrema franchezza di poterci sentire esentati dal sentirci in colpa per le vittime che provochiamo con la vendita delle nostre armi e continuare a strombazzare ai quattro venti che i terroristi sono sempre gli altri, soprattutto e ineffabilmente nella maggior parte dei casi, guarda il caso, etichettati come ‘islamici’?

Siamo bravi a vendere armi, ma sono sempre i pochi soliti noti a trarne profitto, vedi Leonardo-Finmeccanica e Beretta in primis, poi le banche e i nostri governanti collusi con i loro esercito di giullari.

Se davvero pensiamo di continuare a basare la nostra economia sulla produzione ed export di armi foraggiando così l’economia e le politiche guerrafondaie di USA-NATO-israele-ArabiaSaudita&Co.,

se davvero non avete niente da recriminare sul fatto che l’Italia sia cosparsa di più di 100 basi USA-NATO su tutto il suo territorio,

se davvero non avete nulla di cui opporvi al fatto che nelle basi USA-NATO di Aviano e Ghedi-Torre vi siano depositate rispettivamente 50 e 40 testate nucleari USA B-61,

allora possiamo solo affermare e accettare di essere un Paese fallito!

 

Advertisements