#TelAviv #israele #attacchi #terrorismo #Netanyahu #responsabilità
L’ex ministro della Difesa di Israele, Amir Peretz ha accusato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu di essere “responsabile degli attacchi terroristici” nella città di Tel Aviv.

peretz

“Dopo 10 anni in cui Netanyahu è stato primo ministro, possiamo definirlo come la figura centrale responsabile di attacchi terroristici come quelli che si sono svolti nel centro di Tel Aviv”, ha dichiarato, ieri, l’ex ministro degli affari militari israeliani, Amir Peretz.

Peretz ha attribuito l’attacco avvenuto mercoledì scorso alle carenze negli affari diplomatici di Netanyahu. “La risposta da Bibi (soprannome di Netanyahu) all’attacco nel centro commerciale Sarona è stata quella di un burocrate, non un leader”, ha aggiunto.

Altrove nelle sue osservazioni, ha accusato il premier di Israele di essere “estremista” mettendo al primo posto della sua agenda la sua “sopravvivenza politica”.

“Netanyahu non sta fingendo di essere uno di estrema destra, ma in realtà lo è”, ha affermato Peretz.

Nel frattempo, il Likud, il partito del primo ministro sionista, si è affrettato a rispondere alle critiche contro Netanyahu, accusando Peretz di “andare fuori dai binari” e di essere lontano dalla realtà.

“Non sono le colonie israeliane responsabili per il terrorismo, l’occupazione non è responsabile per il terrorismo né la difesa di Israele. I terroristi sono responsabili per il terrorismo”, hanno sostenuto i membri del Likud.

 
Fonte: Hispantv

 
12 giugno 2016 – http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=16094