BOMBE A GRAPPOLO BRITANNICHE UCCIDONO BAMBINI NELLO YEMEN

#Yemen #ClusterBomb #ArabiaSaudita #SaudiArabia #UK #USA #Brasile #armamenti #AmnestyInternational

1
Un gruppo di lavoro di Amnesty International ha trovato e documentato nello Yemen l’uso di bombe a grappolo di fabbricazione britannica, nordamericana e brasiliana. Gli aerei della coalizione guidata dall’Arabia Saudita le hanno lanciate contro i ribelli sciiti (hutíes) e comitati di difesa popolare ad essi associati.

Tra le bombe esplose sono stati trovati i frammenti di BL-755 in parte prodotte nel 1970 dalla società Hunting Engineering Ltd. nel Regno Unito. La Gran Bretagna aveva vietato completamente l’uso di questa potente arma dopo la firma della convenzione internazionale sulle munizioni a grappolo nel 2008. Tuttavia, queste armi avrebbero potuto essere state vendute a Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita e altri Paesi arabi, secondo un rapporto pubblicato sul sito web di Amnesty International.
La maggior parte dei frammenti sono distribuiti nei governatorato yemenita di Saada, Haya e Sana’a. Funzionano come mine, uccidendo la gente mesi dopo essere state sganciate. Dall’inizio dei bombardamenti sono stati uccisi con queste armi 16 persone, di cui 9 bambini.

Il responsabile del gruppo di controllo delle armi di Amnesty International, Oliver Sprague, le cui parole sono state riportate dal quotidiano “The Telegraph”, ha detto che sarebbe uno “scandalo assoluto” se fosse confermata la partecipazione di personale britannico nelle mortifere operazioni aeree.

 
(Fonte: RT)
24 maggio 2016
http://it.awdnews.com/top-news/bombe-a-grappolo-britanniche-uccidono-bambini-nello-yemen

Advertisements