I bambini dello Yemen stanno morendo e non solo sotto le bombe.
Dal 26 marzo 2015 i Sauditi tengono lo Yemen sotto assedio: via mare, terra e cielo.
Non ci sono medicine, cibo, acqua, e gasolio.
Viene stimato che il 90% dei minori è a rischio.
Per più di 10 milioni di bambini la situazione è disperata.

I bambini muoiono perchè le incubatrici non funzionano: non c’è gasolio per far funzionare i generatori ausiliari.

In Yemen un bambino su tre sotto i cinque anni soffre di malnutrizione acuta. Sono quasi 10 milioni quelli che non hanno accesso all`acqua potabile e più di 8 milioni quelli che non possono ricevere cure sanitarie di base.

Servono tutti i farmaci, compresi antibiotici e bende sterili; si stima che almeno 600 ospedali e strutture sanitarie hanno dovuto chiudere perché danneggiati o privi di mezzi.

La guerra nello Yemen -come tutte le guerre- sta lasciando dure conseguenze (il termine più in voga ormai è “effetti collaterali”); oltre il 70% dei bambini soffre di DPTS ( disturbo post-traumatico da stress).

Sono circa 6 i bambini uccisi o feriti ogni giorno.

Sono più di 1.600 gli istituti che sono stati chiusi o che vengono utilizzati come rifugi di emergenza per le famiglie costrette ad abbandonare le loro case.

I dati qui riportati arrivano da ‘Save The Children’; le fonti yemenite sono più tragiche.

In tutto questo scempio l’unica cosa che non manca mai (oltre alle bombe) è il vergognoso silenzio dei media.

 

Photo via علي يحيى اليعبري

Qui se volete seguire notizie sullo Yemen in Inglese


 

14 maggio 2016 YEMEN

Advertisements